Novità

10/08/2018

Decreto Dignità, via libe...

L’Assemblea di Palazzo Madama, nella seduta del 7 agosto 2018 ha licenziato in via definitiva il...

07/08/2018

Contributi CCN: in arrivo...

La giunta regionale, nell'ultima seduta dello scorso 30 luglio, ha approvato i criteri generali e...

01/08/2018

Registro compro oro, dal...

Nuove scadenze per gli operatori compro oro, per i dettaglianti orafi e per tutti coloro che svol...

Eventi & Progetti

#USALAZUCCHERIERA

Fipe lancia la campagna di sensibilizzazione contro lo spreco di zucchero dovuto all'uso delle bustine in bar e ristoranti: ben 14mila tonnellate di rifiuti aggiuntivi e 64 milioni di euro di maggiori costi a carico di consumatori e pubblici esercizi. Se la vecchia zuccheriera con il coperchio apribile è stata ormai messa al bando, si può pero ricorrere alle zuccheriere dosatrici, consentite dalla legge. 

Sindacati

Rifiuti, le imprese toscane fra le più tartassate. L'indagine di Confcommercio.

L’esempio: un ristorante toscano paga quasi 23 euro al metro quadrato per lo smaltimento dei rifiuti, in pratica quasi il doppio della media nazionale, pari a € 13,72. Va peggio solo in Liguria (26 euro), meglio in Trentino (7,71). La differenza nelle tariffe non è solo a livello regionale, ma anche provinciale.

Sindacati

Voucher, "ridicolo usarlo per le sole strutture ricettive"

Il presidente di Fipe-Confcommercio Toscana Aldo Cursano critica la possibilità che il Governo reintroduca i voucher nel turismo escludendo i pubblici esercizi. “Se è vero che il voucher è uno strumento legale e tracciabile per regolamentare le prestazioni di lavoro occasionali, tutte le imprese che abbiano a che fare con picchi di lavoro discontinui, improvvisi e difficilmente pianificabili devono poterne fare uso. Se si temono gli abusi, basta fare più controlli e sanzioni severe”.